FANNO GIRARE LA TESTA DA PIU' DI UN SECOLO: SONO I PILOTI.

Europe-Airpost-Pilotes-01-695x461

Uniforme, Rayban a goccia e sorriso beffardo.. dateci il piattino per sbavare!

Reduce dai voli di agosto (che mazzata ragazzi, che mazzata!), mi ritrovo nel mio galley a sistemare il mio unico trolley reduce dal servizio di bordo. Sto rimettendo i tappi alle bottiglie quando vedo un signore in ultima fila leggere un quotidiano, dove trionfa un articolo con scritto: “omicidio assistente di volo, sospettato il suo capo, pilota”.

Assumo la faccina di whatsapp, quella con gli occhi sbarrati. COMEE?

Mi accovaccio nel galley. Cerco di spiare l’articolo con fare sospetto, ma poi mi viene in mente che sono mesi che aspetto di fare la visita oculistica e che sto diventando miope, quindi continuo a tappare le bottiglie, e appena arrivo a terra apro google.

La povera ragazza è stata uccisa, si sospetta, dal suo capo e pilota (pilota, poi di ultraleggeri, tengo a precisare, da quanto mi è stato spifferato). Lei era la sua segretaria, a quanto pare si infrattavano e lei è rimasta con la sorpresa nel pancino, e lui aveva un’altra. Cioè insomma un bel casino, ma che poi è un grande classico dei tempi moderni. Prima di fare la segretaria era, come me, un’assistente di volo.

Oggi non voglio parlare di quello che ha fatto quest’uomo o chi per esso, perché A) mi fai schifo B) non meriti che si parli di te.

Ma a quella bellissima ragazza è stata tolta la vita ingiustamente, magari lei era innamoratissima del suo bel pilota, e io sono inorridita.

Immagino già cosa potrebbe pensare il pubblico.. arriva il solito cliché della hostess e del pilota, che suona un pochino come il dottore e l’infermiera, il boss e la segretaria e bla bla bla.

Tutte cose vere.

Assolutamente vere.

Noi hostess amiamo i nostri piloti.

A volte capita di avere delle avventure, a volte sono amori platonici, a volte ci si sposa, a volte incontri il tuo migliore amico.

1227991730488_f

Questo adesivo ha fatto il giro del mondo!

Io ho sempre sofferto il fascino della divisa, quel senso di bava alla bocca quando vedi una giacca col doppio petto, le strisce oro e il rayban a goccia che trionfa sul viso.

Che ti piaccia o no, l’uniforme attira,  non quanto noi, ovviamente 🙂  (gonna tacchi e cappellino fanno girare la testa agli uomini di tutto il mondo).

I PREGI DEI PILOTI

  • I piloti sanno perfettamente gestire il galateo in pubblico.
  • I comandanti ti prendono sotto la loro ala protettrice e ti fanno sentire come una figlia (o come una principessa, dipende).
  • I piloti sanno essere romantici e passionali tra le lenzuola.
  • I piloti nell’intimità sono persone come tutte le altre ed è divertente vedere la loro vulnerabilità quando tolgono  l’uniforme.
  • I piloti sono un pò tutti dei narcisi.
  • I piloti amano le donne. Amano tante donne.
  • I piloti un bel giorno si innamorano di una hostess e se la sposano rimanendo fedeli tutta la vita. Mentre faccio questa affermazione mi sorgono molti dubbi.
  • I piloti passano ore e giorni e settimane in giro con te per il mondo,  di conseguenza diventano anche buoni confidenti e amici.
  • I piloti sanno lavare e stirare!!

I DIFETTI DEI PILOTI

  • Ragionano per sistemi e procedure. Sanno perfettamente come far volare un aeroplano ma poi ci mettono una settimana a capire che la luce nel bagno si accende quando chiudi la porta.
  • Ovviamente, molti di loro amano smisuratamente gli aerei, quindi di conseguenza, motori e auto. Per me è un vantaggio, amo gli aerei, ma per molte donne questi argomenti portano lentamente all’autospegnimento.
  • I piloti sono un pò tutti dei narcisi. Ecco, questo può essere ripetuto nella lista dei difetti! Avere a fianco un narcisista è figo solo se riesci a preservare le tue energie e lo vedi come un amico. Ma quando col tizio in questione ci stai insieme, non ne puoi più di sentirti dire “dai, parlami di ME!”.
  • Ripeto anche che.. amano le donne. Si, le amano davvero, ma ne amano tante e tutte.  Che tu sia la passeggera, la rampa, la cameriera. Se sei bella lui ti ama, e ti farà sentire una regina. Per una notte.
  • I piloti si perdono per strada in auto anche col navigatore acceso.
  • I piloti non sanno cucinare. Tranne un mio ex che faceva delle torte da urlo! Ma poi tutti gli altri vanno nel panico anche solo per scaldarsi un piatto surgelato nel microonde dell’hotel.
  • I piloti diventano sterili negli anni a causa delle radiazioni cosmiche. 

14889683-pilot-uniform-and-headset-for-i-love-to-fly-concept

Se ti svegli una mattina e ti trovi queste cose a bordo letto.. sei caduta nella dolce trappola!

Al di la di tutto ciò, sono persone assolutamente normali che svolgono con dedizione una professione di tutto rispetto. A oggi sono (siamo) impegnati ad affrontare una crisi del settore che ci sta spremendo fino all’ultimo, e le compagnie aeree sfruttano al limite le capacità degli equipaggi. Negli anni volando insieme si diventa una famiglia. Si affrontano gioie e dolori insieme, si cresce e si vive la propria vita condividendola a 38.000 piedi da terra.

A noi piace viverla intensamente e con stile.

Dedicato ai piloti, dal 1904 in poi. Grazie di esistere.

maditerraodivolo

Ciao, sono Giulietta! Assistente di Volo e Blogger, amo scrivere della mia professione ed aiutare le persone a far decollare la propria carriera in questo meraviglioso mondo chiamato Aviazione!

8 Comments
  1. Gia’ li conosciamo bene…eppure son cosi teneri a volte…anche insaccati nella loro uniforme hanno gli occhi di chi cerca comprensione, gentilezza, calore cose che spesso mancano nei loro confronti soprattutto nei confronti dei Cpt che ho sempre scrutato e notato come i piu assetati di “familiarita'”….. Sempre considerati come entita’ e non come persona, a volte se li accogli o li lasci con un sorriso e chiamandoli col loro nome si sentono “loro” non un “Comandante mi puo’ dare…” non e’ nessuno cosi ma se “ciao come va? Tutto bene? 🙂 mi servirebbe..” in fondo sono esseri umani….quante cose potrei raccontare…. Davvero tante e ricche di emozioni su di loro (solo voi potete capire cio’ che vorrei esprimere 🙂 ) ….

  2. Ho avuto per lungo tempo una relazione con un Comandante e non sono un’assistente di volo. Ci eravamo conosciuti casualmente e le nostre frequentazioni erano saltuarie, quando i suoi turni lo portavano nella mia città o quando potevo raggiungerlo in qualche città dove lui si fermasse almeno due giorni. L’idea che mi sono fatta è che lui vivesse due realtà distinte e separate (il lavoro e la famiglia) in perfetto equilibrio tra di loro, per cui lui si autoassolvesse per tutto quello che combinava durante le sue soste di lavoro e poi azzerasse tutto una volta a casa, tornando ad essere un marito e padre esemplare a casa. Di lui ho sicuramente apprezzato l’estrema educazione e gentilezza, anche se ho sempre pensato che fosse “addestrato” ad esserlo; non so se con me lui sia mai stato autenticamente se stesso: sempre troppo controllato, mai troppo espansivo. Mi diceva che ero stata la prima e l’unica. Gli ho creduto con il beneficio del dubbio. Anche se nutro ancora forti sospetti riguardo al fatto che io sia stata l’unica sua amante….Questa è la mia esperienza. Ciao

  3. Ciao sono un pilota anche io..una sola volta mi sono innamorato di un’assistente di volo Helen, lavoravamo per una compagnia polacca fallita ormai, e ogni volta che ero a bordo con lei nell’equipaggio, avevo solo voglia di stare con lei e non in cockpit..ma il lavoro prima di tutto! amo questo lavoro ma come dici tu amo anche le donne..concordo con quello che dici affermando che se porgi un srriso a un pilota gli puoi solo che rendere la giornata migliore! Questo blog è fantastico davvero tanti complimenti!

  4. Ciao, bel blog! Mi piace leggere e farmi due risate ma allo stesso tempo riflettere! A proposito ,qualcuno mi sa dire dove è il post:”ali,coccole e lenzuola”? Non sono un genio del computer! Grazie tante e complimenti per il blog

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

I contenuti presenti sul blog WWW.MADITERRAODIVOLO.COM dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2013 - 2017 WWW.MADITERRAODIVOLO.COM by GIULIETTA MADITERRAODIVOLO. All rights reserved