Spunto sulla maleducazione a bordo

“Mi porta un bicchiere di acqua?”

“A me una coca!”

Una cacca. Avrà detto una CACCA, perché quello ti meriteresti dato che il per favore te lo sei dimenticato a casa.

Sai, la gente è strana.

Poi pretendono i farmaci.

“Mi porta una tachipirina?”

Si, ha la tessera sanitaria per la detrazione?

Per offrire al passeggero i suoi tanto desiderati 500 mg di paracetamolo (che purtroppo non ho in supposta) non è che apro la borsetta, piglio la pasticca e gliela lancio, eh no! La burocrazia, è importante. Bisogna seguire la procedura. Aprire la cassetta medica, stupirsi per il contenuto tanto narrato nei manuali operativi ma mai visto, prendere il farmaco, domandare al passeggero se è allergico, se si sente di prendersi la responsabilità, se è cosciente del fatto che noi non siamo una farmacia -ah scusi le porto l’acqua- somministrare la sacra pillola e infine scrivere.

Tipo un rapporto.

Poi sigillare la cassetta.

Che si chiama “First Aid Kit”, detta FAK che si legge come se dicessi FUCK!, appunto.

Poi domandarsi se sigillo io o il tecnico.

Poi prendere in mano un manuale operativo perché ti sale il dubbio.

“Ma dove siamo?” chiede quella alla prima fila allungando i suoi piedi contro il mio strapuntino.

In una gabbia di matti signora, penso.

78776d0e6f51c55860bc09bee4c4d68b

Intanto sotto di te scorre il sacro pianeta Terra dove qualcuno che non ha più nulla per sperare, alza gli occhi al cielo cercando un qualcosa su cui aggrapparsi e vede passare il tuo aereo.

Beati loro, chissà dove vanno! Pensa

A fan****, ecco dove andiamo oggi, rifletto io.

A volte è dura.

Perché a volte i passeggeri sono esseri che:

-puzzano

-pretendono

-infastidiscono

-pisciano fuori dal water

-fanno lo yoga galley

-hanno una protesi che comprende Ipad e cuffie beat suturate all’orecchio

-varie ed eventuali

Però alla fine, ma che ci importa!

Davvero. Prendete un bel saccone nero, razzolate tutta la cabina raccogliendo tutte le cose che buttano per terra e non hanno la forza di raccogliere per paresi degli arti superiori temporanea, poi aumentate la temperatura se volete farli dormire o abbassatela se non volete che vi chiedano da bere ogni due minuti, tirate la vostra bella tenda blu avio, sistemate il galley, fatevi un bel caffè solubile e mettete un occhio fuori dal vostro piccolo oblò.

Siete vivi, siete in volo.

Machica***senefrega dei maleducati.

<3 Buon Lavoro a tutti!

9238694eaeb2a0f6fbce4bf228d5ef4d

Facebook Comments
maditerraodivolo

Ciao, sono Giulietta!
Assistente di Volo, Blogger e Travel Vlogger, amo scrivere della mia professione, aiutare le persone a far decollare la propria carriera come Assistente di Volo e creo video delle mie avventure di viaggio.
Amo la Thailandia, i gatti e collezionare momenti di vita incredibili!

3 Comments
  1. Ti adoro Giulietta, sogno di diventare assistente di volo un giorno 🙂
    Per gli scorsi otto anni ho viaggiato con emirates e mi sono innamorata delle hostess!
    Ti auguro il meglio, tanti bacini <3

Leave a Reply